Attacchi di panico

Affrontare gli attacchi di panico

 

L’attacco di panico consiste in un imprevedibile, per quanto generalmente breve, periodo in cui la persona viene travolta da un estremo stato di terrore, associato all’urgenza di fuggire di fronte all’idea di una catastrofe imminente.

I sintomi più comuni sono: palpitazioni, cardiopalmo o tachicardia, sudorazione, tremori fini o a grandi scosse, dispnea o sensazione di soffocamento, sensazione di asfissia, dolore o fastidio al petto, nausea o disturbi addominali, sensazioni di sbandamento, di instabilità, di testa leggera o di svenimento, derealizzazione (sensazione di irrealtà) o depersonalizzazione (essere distaccati da sé stessi), paura di perdere il controllo o di impazzire, paura di morire, parestesie (sensazioni di torpore o di formicolio), brividi o vampate di calore.

Secondo il Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali, nella quarta revisione (DSM-IV), i sintomi dell’attacco di panico raggiungono il picco in circa dieci minuti e sono almeno quattro, tra quelli sopra descritti.

Tel. 06.3701374
Cell. 3388709670

albertoangelini10@gmail.com

Potete lasciare un messaggio. Sarete ricontattati.

Nome

Email

Numero di telefono

Messaggio