Depressione

 

La depressione è uno stato dell’umore in cui una persona si sente triste, sola, senza speranza. Al pessimismo per il presente ed il futuro si accompagna la svalutazione delle proprie capacità e il distacco dagli interessi abituali. Nel passato questo stato psichico era indicato come “melanconia”.
Qualora si manifesti ripetutamente e impedisca la vita normale della persona nei suoi rapporti con gli altri e nelle sue attività lavorative, costituisce una forma di disturbo psichico, anche detto “disturbo distimico” o “disturbo dell’umore”.

Si distinguono due tipi principali di depressione: “reattiva”, ovvero causata da fatti reali, come lutti, delusioni amorose, licenziamenti e così via ed “endogena”, cioè senza apparenti cause esterne, ma generata da fattori interni alla persona. La depressione endogena può manifestarsi da sola, con frequenza regolare (depressione periodica), o alternarsi a cicli in cui si presenta uno stato di euforia eccessiva (depressione ciclica; ciclotimia; psicosi maniaco depressiva).

La depressione è interpretata secondo teorie diverse, che si basano su fattori biologici, psicodinamici, cognitivi e sociali.

Tel. 06.3701374
Cell. 3388709670
albertoangelini10@gmail.com

Potete lasciare un messaggio. Sarete ricontattati.

Nome

Email

Numero di telefono

Messaggio